€ 18,00
GIUSEPPE MASSAIOLI
SOLDATO DELLA RESISTENZA

8 settembre ‘43 Resistenza Armata Italiana
Nuove verita’ da documenti inediti


SCHEDA:


La sera dell’8 settembre ’43 Badoglio annunciava l’armistizio. L’indomani un ten. col. italiano, mentre le nostre autoritÓ fuggivano, affront˛ i tedeschi che occupavano Roma. Nei giorni successivi raggiunse il Sud da dove, con oltre 150 missioni pericolosissime, contribuý a sostenere le attivitÓ dei partigiani nell’Italia del Nord. Fu militare valoroso nel secondo conflitto mondiale, pi¨ volte decorato. Per la sua attivitÓ di “Soldato della Resistenza” gli fu conferita la benemerenza di “Cavaliere dell’Ordine Militare d’Italia” con decreto del  24 novembre 1947, dal Capo Provvisorio dello Stato
Nel dopoguerra fu Comandante Generale della Guardia di Finanza, che guid˛ con competenza e saggezza e sempre ricord˛ come una risorsa preziosa per il nostro Paese.
Quel tenente colonnello era Giuseppe Massaioli, un lucano che sempre am˛ la sua terra natia e la Patria. Le sue spoglie riposano nel cimitero di Tricarico (Mt). Nacque a Vietri di Potenza.
Di lui ha scritto, Edgardo Sogno, noto capo partigiano, un ufficiale che aveva raggiunto il Nord con una delle prime missioni preparate e impiegate da Giuseppe Massaioli: “Quando penso alla determinazione e al coraggio di Giuseppe Massaioli sono preso dalle vertigini”.

Presentazione: Giampaolo D'Andrea
Senatore della Repubblica,Professore di Storia
Contemporanea Universita' della Basilicata

Prefazione: Generale C.d'A. Roberto Speciale
Comandante Generale della Guardia di Finanza

 

Autore: Geremia Giura

 

laureato in Pedagogia, giÓ Dirigente Scolastico. Ha da sempre coltivato l’interesse per la storia contemporanea.

   
DATI TECNICI:

Formato: 17x24

 

Pagine:    170